Past Milan Event: VOL 10

Large wide 6299569803 a390ec1f30 o

VOL 10

February 24, 2016
@ Seat of the Board of Architects of Milan

Pecha Kucha Night torna a Milano per il suo Volume #10, che si terrà il 24 Febbraio 2016 alle ore 21 presso la sede dell'Ordine degli Architetti di Milano.
Una sequenza continua di presentazioni rigorosamente in formato 20x20 spazieranno tra diversi ambiti disciplinari, format chiave del successo internazionale di Pecha Kucha, attivo con le sue serate in oltre 800 città del mondo. 

Pecha Kucha Night Milano continua la serie ‘False Friends’ inaugurata lo scorso Novembre con la serata POST; la serata di mercoledì 24 Febbraio avrà tema FABRICsono aperte le candidature per  i 10 presentatori alla serata, durante la quale i selezionati potranno decidere di trattare il tema a loro piacimento, sempre restando nel formato 20x20. 

FABRIC evoca diversi immaginari, a partire da quello legato a alla produzione e alla sua manifestazione fisica per eccellenza –la fabbrica– fino al suo significato corrente in lingua inglese – fabric= tessuto, struttura – e i molteplici ambiti in cui questo concetto è stato applicato: dal design, agli studi urbani, fino alla sociologia, alla filosofia etc.

CALL FOR PRESENTERS "FABRIC"
Tutti gli interessati a partecipare alla Pecha Kucha Night #10, condividendo le loro riflessioni e progetti in un ambiente informale e piacevole, in lingua italiana e/o inglese,  devono inviare la propria candidatura apknmilan@gmail.com entro le ore 12 di Venerdì 12 Febbraio 2016. Nel testo della mail, dovrà essere inserito un breve testo (massimo 150 parole) che presenti il taglio dell’intervento che affronterà il tema FABRIC. Alla mail andranno allegate anche 3 immagini 1600x1200 px.  

I candidati selezionati dovranno articolare le loro presentazioni in 20 slide, per ciascuna delle quali il racconto dovrà durare per 20 secondi, fino a esaurire i sei minuti e quaranta secondi a disposizione. Le presentazioni pronte e salvate in formato powerpoint dovranno essere inviate lunedì 22 Febbraio a pknmilan@gmail.com.


 

English version

Pecha Kucha Night strikes back in Milan for its volume #10, which will take place on Wednesday February, 24th at the seat of the Board of Architects of Milan.

Pecha Kucha Night Milano goes on with its ‘False Friends’ series, which started last November with the PKN #9 POST - and invite you all to prepare contributions on the topic "FABRIC": 10 presenters will be selected to give a buch a different, original and extravagant presentations...

FABRIC evokes multiple imaginaries, from that of industrial production and its stronghold - the factory - to the one of textile products and design. Furthermore, a broad spectrum of disciplines has adopted the concept of fabric, which nowadays is used in urban and social studies, in philosophy as well as in morescientific domains, such as medicine or biology.

CALL FOR PRESENTERS
All candidates interested to share their presentations in a nice and informal environment please send an email to pknmilan@gmail.com before Friday February, 12th at 12PM. Please write a short text (150 words maximum) to explain your perspective and and specific approach from which you will address the topic. Attached to the email, please send als 3 images 1600x1200 px as a sample of your presentation.

The presentations must be structured as always on the 20x20 format and can be presented either in Italian or English.

Thumb diapositiva5

La nostra storia

BY DRAGONFLY (BENEDETTA GELLI AND VIRGINIA VARENNA)
@ VOL 10 ON FEB 24, 2016

La storia di cui vi vogliamo parlare è la nostra. Parte dalla scelta di aprire una sartoria in un momento in cui la moda è usa e getta, in cui la qualità del tessuto non ha più valore e i modelli in circolazione sono sempre gli stessi. Una sartoria di nuova generazione dove le attività non si fermano alla scelta del tessuto o alla realizzazione dell'abito, ma attraverso laboratori e workshop, fa riscoprire alle persone la passione per l'artigianalità e svecchia questo antico mestiere.

Thumb diapositiva55

Fabric - Per non perdere il filo

BY DIANA MARCOCCI
@ VOL 10 ON FEB 24, 2016

Questa storia inizia più di un secolo fa.
Nel territorio del Gallaratese, allo sbocco del Ticino dal Lago Maggiore, si sente “per le vie dei borghi” il battito dei telai. Sono le macchine che producono o lavorano il tessuto, in particolare qui le macchine da ricamo.
Inventate e numerose in Svizzera, sono state impiantate in tanti capannoni ed hanno risuonato fino agli inizi del 2000. Poi si sono zittite in tante, una dopo l’altra. Molte sono state smontate come dei lego e ricostruite lontano.
I capannoni sono vuoti e silenziosi.
Le città nate dalla stoffa vedono la gente occuparsi d’altro. Guardano e sono guardate dall’alto dagli aerei della Malpensa, da quelli costruiti in altri capannoni vicini che si chiamano hangar.
Si ritesserà una trama urbana che unisca la bellezza (l’unica ragione dei ricami) ad idee innovative, facendosi trascinare dalla forza della tecnologia?

Thumb diapositiva69

Dolce & Gabbana Architectures

BY PIUARCH (LUCA LANZELLOTTI)
@ VOL 10 ON FEB 24, 2016

Il processo produttivo dei capi della casa di moda Dolce & Gabbana viene ripercorso presentando i progetti dei diversi edifici che ospitano le diverse fasi curati dallo studio Piuarch.

Thumb diapositiva96

Fori e design

BY MATTEO CAGNAZZO
@ VOL 10 ON FEB 24, 2016

Nelle mie nike ci sono migliaia di fori. Sono utili a permettere la traspirazione, una maggiore leggerezza, un forte   design ed identità.
Questa materia forata non è altro che un tessuto, definito da trama ed ordito, pieni e vuoti in rigoroso rapporto .
Al variare della percentuale e della dimensione del foro varia la funzione ed il contesto. Il foro  è sapienza produttiva, rappresenta, nell’assenza di materia, la capacità di utilizzare solo la quantità di materiale utile allo scopo. Attraverso un foro si può guardare  lo spazio , la città o il mare. Le tensioni si distribuiscono meglio attraverso di esso .
Un foro  o meglio in questo caso  una moltituidine di fori sono progetto che esce dalla fabbrica  per guardarvi attraverso.

Thumb diapositiva115

Digital Fashion

BY SARA SAVIAN
@ VOL 10 ON FEB 24, 2016

Una carrellata delle possibili interazioni tra il mondo maker e la moda e il vestito, sia attraverso l'uso di laser cut che attraverso l'hackeraggio di vecchie macchine da cucire.

Dragonfly (Benedetta Gelli and Virginia Varenna)
Stylist/Pattern Maker/Textile Designer in Monza
Diana Marcocci
architect | interior designer in Milano
Matteo Cagnazzo
designer in genoa/milan
Sara Savian
Fashion designer and maker in Milano